Ricurvi ai semi di zucca

Ricurvi ai semi di zucca

Ricurvi ai semi di zucca

Ricurvi ai semi di zucca

Ricurvi ai semi di zucca

INGREDIENTI
La porzione consigliata è di un paio di ricurvi a persona.
Per ciascun ricurvo occorre:
1 fetta di filone di maiale affettato sottile  
1 cucchiaino di pecorino stagionato grattugiato
1 foglia di basilico
1 stuzzicadenti
2 cucchiai di semi di zucca decorticati
olio d’oliva o di semi per la cottura

PREPARAZIONE
Tritare insieme il pecorino e il basilico.
Stendere sul piano di lavoro la fetta di carne aprendola bene, posarvi sopra il tritato distribuendolo per tutta la lunghezza della fetta e arrotolarla come una sigaretta, poi girarla su se stessa come una chiocciola e chiuderla con uno stuzzicadenti che la attraversi per tutto il diametro.
Tritare i semi di zucca nel frullatore in modo da sminuzzarli mediamente, senza eccedere altrimenti si riducono in polvere. Riporre i semi tritati in una ciotola.
Schiacciare la chiocciola di carne in mezzo ai semi di zucca in modo che si attacchino tutt’intorno come un’impanatura che rimarrà croccante a cottura ultimata.
COTTURA
Versare un po’ d’olio in una padella antiaderente, posarvi i ricurvi, chiudere la padella col coperchio e cuocere a fuoco medio-basso. Dopo alcuni minuti scoperchiare e verificare che la carne dei ricurvi abbia cambiato colore e si siano quindi cotti per metà della loro altezza. Girare i ricurvi aiutandosi con due mestoli di legno e coprire nuovamente la padella. Dopo alcuni minuti scoperchiare e verificare che la cottura sia ultimata. La fiamma deve rimanere bassa per evitare di strinare i semi di zucca e per permettere che la cottura lenta raggiunga il cuore dei ricurvi senza seccarne l’esterno. Se la chiocciola non è stata chiusa correttamente il ripieno fuoriesce durante la cottura.
E’ una ricetta nata a tavolino, con un metodo che mi ha aiutato diverse volte. Focalizzando l’attenzione su un ingrediente (in questo caso il pecorino), ho cominciato a sfogliare riviste di cucina, lasciandole aperte sul tavolo nelle pagine con le fotografie che mi piacevano di più. Le ricette e soprattutto le loro fotografie, sono come un trampolino per l’immaginazione, aiutano a sperimentare abbinamenti e forme per elaborare l’idea di una nuova pietanza con qualcosa di originale.

Antonella Alberghini 

 

  • Rapida
  • Lenta
  • Facile
  • 2 pz a persona
  • Bruciatore consigliato: SEMI-RAPID
Top
*#>
{{Chiudi}}